Filtrazione automatica a gravità senza valvole

L’attenzione posta dalla Cannon Artes per rispondere ai problemi della filtrazione dell’acqua nei circuiti di raffreddamento, ha portato allo sviluppo della tecnologia Hydraback®

I filtri automatici senza valvole a gravità sono una soluzione tecnica ottimale che unisce la semplicità della filtrazione a gravità ad un principio di controlavaggio di tipo idraulico.

Il risultato è una unità molto semplice con bassi costi di installazione e manutenzione e alta efficienza.Il principio operativo della filtrazione a gravità è dato dal livello dell’acqua sopra il mezzo di filtrazione.

Il filtro è diviso in tre camere: la prima contiene il mezzo filtrante, la seconda l’acqua filtrata e la terza è una camera di trasferimento dove l’acqua si muove sia verso la filtrazione che nel senso opposto (durante il controlavaggio). L’acqua usata per il controlavaggio è quella stoccata nella seconda sezione e l’operazione scatta al raggiungimento della caduta di pressione impostata.

Le fasi della filtrazione possono così essere riassunte:

  • L’acqua attraversa il filtro, l’incrementando di livello è dato dalla caduta di pressione dovuta all’’intasamento del filtro;
  • Quando la pressione da vincere per attraversare il filtro raggiunge il punto più alto della tubazione, l’acqua viene convogliata all’interno di un tubo di scarico attraverso un sifone che innesca un controflusso all’interno del vessel. Di conseguenza l’acqua è costretta a controlavare il filtro e in tempi molto stretti e con un flusso estremamente elevato;
  • Le acque di controlavaggio raccolgono tutte le impurità trattenute durante la filtrazione e vengono stoccate in bacini separati per poi essere avviate al sistema di disidratazione dei fanghi.

Questa innovativa tecnologia di filtrazione ha il vantaggio di poter essere applicata a grandi portate senza dover impiegare energia per le operazioni di controlavaggio. Infatti non servono macchine rotanti in tali sistemi e non ci sono costi relativi alla ricambistica.

Questo è ancor più vero perché non sono necessari neanche strumenti di controllo (valvole automatiche, misuratori di portata, sistemi di regolazione, etc). Senza questi sistemi è garantita l’operatività, riducendo quindi i costi relativi a personale di supervisione e gestione.

Caratteristiche e vantaggi:

  • Alta efficienza nell’abbattimento dei solidi sospesi
  • Bassi costi operativi
  • Nessuna necessità di soffianti per il controlavaggio
  • Nessun bisogno di pompe di controlavaggio
  • Nessun controllo installato
  • Nessun bisogno di una vasca dedicata per le acque di controlavaggio
  • Possibilità di affrontare carichi elevati con filtri multistrato o più unità operanti in parallelo