Il degasaggio a membrana consente la rimozione di ossigeno e anidride carbonica a temperatura ambiente.

Il biossido di carbonio è un problema comune anche in un gran numero di impianti di deionizzazione e di demineralizzazione, poiché contribuisce al carico anionico.

In un processo di scambio ionico, la riduzione del carico anionico implica una riduzione dei costi operativi a causa del minor consumo di soda caustica impiegata nella rigenerazione delle resine anioniche.

In un processo di osmosi inversa, la rimozione di CO2 riduce il contenuto di solidi disciolti e la conduttività specifica.

Nel processo di degasaggio a membrana, l’acqua viene messa a contatto con una corrente di gas di spurgo attraverso una membrana semi-permeabile. Mentre l’acqua non è in grado di permeare attraverso tale membrana, i gas disciolti sono costretti a fluire attraverso di essa grazie alla forza motrice rappresentata dalla bassa pressione parziale nella fase gassosa. In base alle prestazioni richieste, la corrente del gas di spurgo si potrebbe ottenere impiegando azoto puro, aria compressa, condizioni di vuoto o una combinazione di essi.

Cannon Artes è stata qualificata da 3M , leader mondiale nel settore delle membrane per il degasaggio di liquidi, per la realizzazione del processo di degasaggio a membrana nei progetti offshore di petrolio e gas.

Cannon Artes offre ai propri clienti il ​​supporto per studiare, testare, progettare, produrre, mettere in servizio e avviare sistemi di trattamento delle acque basati su questo tipo di applicazione.