Cannon Artes ha fornito un impianto d’acqua di iniezione alla più grande compagnia petrolifera polacca per uno dei siti di estrazione offshore nel Mar Baltico.

Il cliente aveva bisogno di un ciclo completo di trattamento per l’acqua di iniezione, quella che viene pompata ad alta pressione nella riserva di petrolio sottomarino per sfruttare del tutto il suo prezioso contenuto. Questa acqua che proviene dal mare subisce una doppia filtrazione.

È una soluzione modulare costruita all’interno di una struttura a torre di 4 piani alta 25 metri, con un ingombro molto ridotto.

Dapprima per la separazione di solidi grossolani e fini e quindi viene degassificato sotto vuoto con la nostra tecnologia di Deaeration Vacuum ZEROGAS® per eliminare l’Ossigeno: questo gas può causare la corrosione delle attrezzature metalliche e, peggio ancora, favorire la crescita di batteri solfato riduttori  (SRB) all’interno dell’olio, generando un mezzo corrosivo e acido che ne rovinerebbe la qualità. L’acqua è anche trattata chimicamente con agenti anti-incrostanti, scavenger di ossigeno e inibitori di corrosione, per evitare reazioni indesiderate quando diversi tipi di acqua si mescolano nella riserva profonda.

Cannon Artes ha fornito al cliente l’attrezzatura completa per questi tre processi, oltre ai dettagli ingegneristici per la modularizzazione, che è stata effettuata in un cantiere polacco sulle rive del Mar Baltico.